Alloggio

Il dormitorio dove vivo è strutturato a mo’ di mini-appartamento: c’è un bagno, un salottino/spazio comune, un balconcino (inutilizzabile), un corridoio e tre stanze doppie.

Nel bagno ci sono tre aree separate, una con la doccia, una con il water, e una con due lavandini, di cui uno intasato dalla notte dei tempi e quindi sostanzialmente inadoperabile. La peculiarità del bagno è che non ha finestre. Oggi dovrò pulirlo.

Il salottino è arredato con due divani in fintapelle marroncini di pessimo gusto, due tavoli troppo alti, un frigorifero funzionante, un condizionatore, un mobiletto basso e un cavo dell’antenna tv. Vi sono inoltre alcuni stendi panni, gli unici oggetti realmente utili di questo spazio. Infine, è possibile trovare le immondizie lasciate dai compagni di appartamento, tra le quali merita di essere menzionata la bottiglia di Pepsi mezza bevuta in cui, in virtù della sua oramai storica esposizione, si è formata la muffa.

Il balconcino è ad L, con una larghezza media di 50 cm. Vi si trova lo scaldabagno e una lavatrice a caricamento verticale, che però rende i vestiti croccanti quindi preferisco non usufruirne. Le ciabattine di plastica verde impolverate sono l’unico altro elemento di interesse di questa parte della casa.

Il corridoio, a cui si accede direttamente dall’ingresso di casa, è un semplice passaggio decorato con spazzatura, ombrelli rotti e polvere: il miglior benvenuto immaginabile per eventuali ospiti. Ci sono degli armadi a muro vuoti e uno sportello che si apre su un fascio di cavi, probabilmente quelli che portano l’internet nelle stanze dei piani superiori. Vi si trova anche il l’interruttore differenziale, o  salvavita che dir si voglia, dal quale una sera è partita una fiammata seguita da forte odore di bruciato. In conseguenza del corto circuito elettrico che ne conseguì, il tipo con i crocifissi nella stanza accanto si vide costretto a ricominciare da capo la partita al MMORPG che lo vedeva impegnato fin dal mattino.

Le stanze sono arredate ciascuna con due armadi di 60 cm circa di larghezza, due letti molto alti, una piccola scrivania e una libreria a scaffali. Due delle tre stanze hanno anche un balconcino, la terza ne è priva. Io vivo appunto in quest’ultima. Un’altra cosa di cui la mia stanza è priva è il compagno di stanza, di cui parlerò più diffusamente nei prossimi giorni.

Una veduta della mia scrivania

Una veduta della mia scrivania, giugno 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: