Archivio per gennaio, 2011

Gorizia

Posted in Gite, Pubblica utilità on 22 gennaio 2011 by patatromb

Proprio in questi giorni mi trovo in ferie a Gorizia, la città che tutti voi vorreste visitare anche se non lo sapete. Per questa ragione potrebbe essere che fino alla prossima settimana gli aggiornamenti di questo blog saranno meno frequenti.

Ma non disperate e, anzi, continuate a collegarvi ogni giorno, così io nella pagina delle statistiche vedo che lo legge un sacco di gente, mi gaso e scrivo con più entusiasmo! (si usa ancora il termine “gasarsi”?)

Per il momento, ecco a voi una foto della città dove passerò le mie vacanze.

 

Gorizia by night

 

 

 

Acquisti del sabato sera

Posted in Senza categoria on 15 gennaio 2011 by patatromb

Stasera ho comprato questo:

Un frutto dal ricco simbolismo

Storie di vita vissuta

Posted in Pubblica utilità, Wisdom on 10 gennaio 2011 by patatromb

Quello di andare pazzi per i gruppi di visual kei è un concetto che proprio la mia mente è incapace di concepire e comprendere, razionalmente e non. Soprattutto vedere persone più vicine ai trenta che ai dieci comprarsi tre copie d’importazione dello stesso singolo e quattro dell’album che lo contiene perché ci sono le copertine diverse è sinceramente angosciante e sì, non c’è abbastanza selezione naturale, come cantava quel famoso gruppo musicale.

Ma perché sto scrivendo queste cose? Datemi un po’ di tempo che ci devo pensare.

In ogni caso, visto che questo blog non lo legge quasi nessuno tranne forse coloro i quali su google cercano “immagini romantiche“, posso scrivere liberamente ciò che mi pare e questo è molto bello. Un giorno, forse, parlerò dei cibi che stimolano l’intestino, le storie di vita vissuta a riguardo abbondano.

Concluderò con una foto che è ormai un classico.

 

Esiste cibo che non stimola né l'intestino né l'appetito

Leeum

Posted in Arte, Asia Orientale, Pubblica utilità on 10 gennaio 2011 by patatromb

Ieri sono stato al Museo d’Arte Leeum, o più correttamente Leeum, Samsung Museum of Art, o ancora più correttamente 삼성 미술관 Leeum, cioè uno dei più grandi e importanti musei privati della Corea del Sud oltre che, penso, il più caro da visitare. Fondato appunto dalla Samsung e inaugurato nel 2004 presenta una collezione impressionante di opere d’arte coreane che spaziano dal periodo dei Tre Regni fino all’epoca contemporanea, oltre a una nutrita selezione di croste capolavori dell’arte contemporanea europea e americana.

Il complesso è diviso in tre ali, ognuna progettata da un diverso architetto di fama mondiale!!!!! (per maggiori dettagli riferitevi al sito del museo, non mi piace aggiungere i collegamenti ipertestuali invano), dedicate rispettivamente all’arte antica, a quella contemporanea e all’educazione artistica. Ogni ala è a sua volta sviluppata su più piani, dove si snoda un percorso organico lungo il quale il visitatore è accompagnato nella fruizione delle numerosissime opere, brillantemente disposte per epoca e/o tema. Niente ammassi apparentemente casuali di lavori all’interno della stessa teca, ma ampio spazio per ogni singolo pezzo, valorizzato al meglio da un’illuminazione attentamente studiata e dall’accessibilità sorprendente.

In sostanza si tratta davvero del museo ideale, non fosse per i 10000 ₩ (won) per l’ingresso a cui se ne sono poi aggiunti altri 4000 per la sala esposizioni temporanee, che a saperlo le video-pagliacciate di Christian Marclay me le sarei anche risparmiato (ma, Marco! Aspetta! È un Celebre, non puoi permetterti di dire cose simili!!!) ma tant’è. Ah, e il sito ufficiale, dove le immagini della galleria possono essere visualizzate esclusivamente con Explorer “per ragioni di sicurezza”, non si può proprio vedere.

In ogni caso se capitate a Seoul una visita al museo è d’obbligo (vi porterà via un pomeriggio abbondante), quindi fateci un salto o, meglio ancora, chiamatemi e per il modico prezzo del biglietto d’ingresso e di una cena decente vi farò da guida.

Funzionerà?

……

……….

OK! Concludiamo con le informazioni utili! Per visitare il Museo Leeum, prendete la metropolitana fino alla stazione Hanggangjin (한강진) sulla linea 6; pigliate l’uscita 1, girate alla prima laterale e costeggiate il museo fino all’ingresso. Dopo la visita potete andare a mangiare nell’area di Itaewon (di cui prima o poi vi racconterò qualcosa), a piedi ci si arriva in dieci minuti.

Vabbè, vi lascio con una selezione di opere belle esposte nel museo, veh!

La saponetta nei bagni del museo

Di solito le coppiette qua fanno le foto con lei che si affaccia in una di quelle aperture e lui le scatta la foto e l'amore trionfa

Un cane meraviglioso

Una vista sull'esterno del museo

Modello di pagoda in bronzo

Giovani ragazze dalla bella chioma si dedicano allo studio

Le feste son finite!

Posted in Asia Orientale, Gite, Pubblica utilità on 6 gennaio 2011 by patatromb

Oggi è il 6 gennaio quindi, se non erro, in Italia si festeggia l’Epifania del Signore e tutti i piccoli bambini stanno consumando con letizia i ghiotti dolcetti e le golose caramelle che la vecchiarella ha portato loro nascondendole in quelle grandi calze appese in cucina, in salotto o nell’entrone di casa.

Tuttavia in Corea questo non lo sanno (si eviteranno sì le carie ai denti, ma a che prezzo!) e così c’è chi stamattina è andato in ufficio, chi ha sostenuto degli esami universitari e chi si è recato in agenzia viaggi per comprare dei biglietti aerei; io, nel mio piccolo e per la vostra gioia, ho invece fatto una nuova gita di cui avrete presto modo di leggere, diciamo non appena non farà  questo freddo che in effetti con fuori -8 lasciare il riscaldamento spento tutto il giorno non è proprio stata un’idea delle più brillanti.

E in effetti anche ieri nel primo pomeriggio sono stato a vedere una mostra, ma basta chiacchiere che il pigiama attende.

Tante carie di fine feste a tutti e soprattutto tutte!

2011 – Prospettive

Posted in Pubblica utilità on 2 gennaio 2011 by patatromb

Dopo un sabato di coma profondo, l’anno per me inizia ufficialmente oggi con… (rullo di tamburi) le entusiasmanti pulizie del bagno al buio (la lampadina si è fulminata e dobbiamo aspettare che la cambi il tecnico)!

Se il buon giorno si vede dal mattino, quest’anno promette evidentemente bene!

 

 

Mannaggia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: